Cerca
  • Luca Andreotti

La routine, non è superstizione: non trasformare un vantaggio in una opressione.



Un importante contributo all'abilità tecnica, concentrazione e fiducia nel sollevamento pesi è la creazione e il mantenimento delle routine. Sequenze e abitudini coerenti significano meno distrazioni con il numero infinito di possibili scelte, cambiamenti o variazioni che puoi trovare nel sollevamento pesi, ciò significa essere in grado di rimanere concentrati su ciò che devi fare o pensare in qualsiasi momento di una alzata, ad esempio, l'unico punto da sistemare durante una sessione tecnica di snatch, e non su tutto ciò che puoi aver sentito o appreso in giro.

La routine riduce al minimo le variabili per restringere la nostra attenzione e ridurre il carico sulle nostre menti coscientemente, in modo che la nostra attenzione possa rimanere concentrata su ciò che realmente serve. Questo include tutto ciò che facciamo sia nella preparazione che nell'esecuzione: da come ci alziamo dalla nostra panchina, a come mettiamo il gesso, a ciò che diciamo a noi stessi mentre camminiamo verso la pedana, e come sistemiamo i nostri piedi, afferrare la barra e sistemarsi nella posizione di partenza. Ogni singolo passo in questo processo è un terreno fertile per la crescita di pensieri e dubbi. Più il nostro approccio è casuale, più ci apriamo a queste cose; più il nostro approccio è coerente e controllato, più siamo resistenti.

Tuttavia, dobbiamo stare attenti a non oltrepassare il confine che separa routine e superstizione: conoscere una routine ti aiuta, è molto diverso dal credere che se non fai una serie specifica di azioni esattamente nel modo giusto, sei destinato a fallire . Uno è la fiducia in un metodo per aiutarti; l'altro è affidarsi a un metodo per evitare il fallimento. È una mentalità completamente diversa e le conseguenze della deviazione sono completamente diverse.

Fidarsi di una routine è una comprensione razionale che il processo produce risultati migliori in modo obiettivo: le azioni pratiche portano direttamente ai risultati effettivi. Quando ripetiamo un semplice gesto a noi stessi mentre ci laviamo le mani, spazza via dubbi e pensieri negativi e questo ci mantiene concentrati su ciò che dobbiamo fare; quando posizioniamo i nostri piedi e impugniamo la barra nello stesso identico modo per ogni snatch, sappiamo di aver stabilito la posizione perfetta per un sollevamento ottimale e non avremo bisogno di provare ad avventurarci in improvvisazioni durante un massimale.

Affidarsi alla superstizione è invece un atto di paura: stiamo facendo qualcosa di irrazionale che non ha alcun effetto misurabile o connessione con i risultati che stiamo cercando perché siamo emotivamente convinti che non farlo porterà al disastro. Se decidiamo per qualche motivo che battere il tallone sinistro tre volte sulla piattaforma immediatamente prima di mettere i piedi è il fattore determinante di uno snatch riuscito, abbiamo oltrepassato quel confine, e ora ci siamo imprigionati in una brutta situazione in cui dipendiamo su qualcosa che non ha senso e quindi non può essere aggiustato, corretto o valutato per l'efficacia - infatti, nei casi in cui fallisce, troveremo razionalizzazioni creative che ricollocano la colpa ... e spesso poi rincorriamo a le superstizioni più elaborare piuttosto che riconoscere che non ha senso e abbandonarlo.

Con la superstizione, ti stai anche preparando alla catastrofe, specialmente in competizione, facendo affidamento su cose che potresti non essere sempre in grado di controllare. Se credi di non poter strappare bene se non ti trovi esattamente nello stesso posto il secchio di gesso e poi scopri che è impossibile modificare il Setting per il modo in cui è impostata una fase di competizione, andrai nel panico e sarai consumato da quello, preoccupati invece di essere in grado di concentrarti totalmente su ciò che stai facendo.

Quando sviluppi routine, sii sempre consapevole di cosa stai facendo esattamente e perché, e se ha o meno l'effetto che ti aspetti e di cui hai bisogno. Se il tuo metodo attuale di affrontare il problema, ad esempio, non ha funzionato, prova un nuovo metodo: fai solo attenzione alla frequenza con cui lo modifichi e non lasciarti trasportare dall'effettuare cambiamenti radicali ogni due giorni.

Impara a usare la routine a tuo vantaggio è sinonimo di intelligenza, la flessibilità e l'adattabilità sono fondamentali per evitare una dipendenza irrazionale da essa.


ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ - IL CONTENUTO QUI È PROGETTATO SOLO PER SCOPI DI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE E NON È DESTINATO A CONSULENZA MEDICA.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Il Clean: tra falsi miti ed esercizi correttivi

Questa articolo vuole approfondire il gesto del clean attraverso gli occhi di un atleta in viaggio per diventare uno studioso. Discuteremo un ampio spettro di errori e nomi impropri, insieme a spunti