Cerca
  • Luca Andreotti

La Vita Non è Un Film, I retroscena della conferenza stampa per il lancio di #LCDP

Tutti si chiedono com’è lavorare per persone famose. In realtà, è molto più facile lavorare con loro che con scienziati e medici che sicuramente sono luminari nel loro campo, ma non sempre sono delle star del piccolo schermo.

Gli interpreti sono delle figure misteriose, che cercano di farsi notare il meno possibile. Lavorano in disparte, si nascondono, sanno benissimo che la scena non è loro. Eppure, senza il loro contributo, nulla si potrebbe fare.

Quando cerco di trasmettere ai miei ragazzi la passione per le lingue, come prima cosa dico loro che le lingue servono per comunicare, per far passare un messaggio ad un’altra persona. Quando questa comunicazione diventa difficile e i due interlocutori non riescono ad interagire come dovrebbero, ecco che appare l’interprete. All’interprete non piace stare su un palco, ha ricostruito il suo habitat naturale all’interno delle quattro mura della sua piccola cabina. A volte, per occasioni speciali come questa, alcuni di noi escono allo scoperto e, nel bene o nel male, devono mettersi sotto i riflettori.

Durante queste conferenze stampa è stato bello capire che anche le persone più note sono semplicemente degli esseri umani, e come tale vogliono essere trattati. È stato proprio Miguel Herran a ricordarlo durante un’intervista. Questi attori sono ragazzi e ragazze come tutti, con i loro pregi e difetti, punti di debolezza e punti di forza. Si fanno davvero in quattro per cercare di accontentare tutte le richieste che sono loro fatte. Posso assolutamente dire che lavorare per loro è stato un piacere. Conoscere le persone che stanno dietro #Tokyo, #Rio, #Denver e #Marsiglia offre la possibilità di capire anche qualcosa in più sul personaggio che interpretano nella nostra tanto amata serie TV.

Il successo della Casa de Papel #LCDP è stato travolgente e ha lasciato increduli anche loro. Sanno benissimo che quello che fanno è un lavoro ma la passione che li muove si percepisce dai loro sguardi. Sono, per altro, un gruppo di amici veramente affiatati. Si scambiano battutine, sguardi, hanno una complicità che solo che trascorre veramente tanto tempo insieme ha.

Come dicevo, lavorare per loro è sempre un piacere. Anche se hanno dei ritmi estenuanti. Anche se ricevono qualsiasi tipo di domanda. Anche se, a volte, sono stanchi morti e non ce la fanno neanche a rispondere a semplici domande.

Ricordiamoci sempre che sono degli esseri umani tali e quali a noi.

Resta che fare l’interprete, per loro o per altri, sia il lavoro più bello del mondo. Vi assicuro che parlare di cinema un giorno di cibo, il giorno dopo e di design degli interni, il giorno dopo ancora è notevolmente difficile ma veramente appagante.



#LCDP #lacasadicarta #lacasadicarta3 #lacasadepapel #interpretariato #translate #traduzioni #inglese #spagnolo


67 visualizzazioni0 commenti

©2019 by Non è mai troppo tardi. Proudly created with Wix.com